NEWS

Guardare l’arte negli oggetti e gli oggetti nell’arte è il sottotitolo dell’intervento che ho presentato a Volterra il 19 ottobre 2019 nella giornata dedicata al mio maestro Mino Trafeli. Lui artista, io designer: due mondi, l’arte e il design, apparentemente distinti ma non poi così......

Nel corso del 2021, in piena pandemia, sono tornato sulla via di casa, Volterra e l’alabastro. In tempi bui che andavano illuminati, cosa meglio delle luminescenze dell’alabastro? Per Artieri 1895, neonato brand che fa capo alla Cooperativa Artieri Alabastro di Volterra e di cui Matteo......

1997. Coinvolgo Paolo Romoli, collega all’Istituto d’Arte di Porta Romana e come me già allievo del Corso Superiore di Disegno Industriale (ISIA) di Firenze, nel progetto di una sedia in alluminio e polipropilene da proporre a Segis di Poggibonsi. Con Segis avevo collaborato con la......

Sono nato in una delle tante famiglie volterrane che hanno vissuto di alabastro. Ho cominciato fin da piccolo ad avere familiarità con il materiale, che noi bambini si utilizzava per costruire o farsi costruire giocattoli. Ricordo ad esempio le automobiline che ci realizzava Piero di......

Per Annibale Colombo torno a lavorare su un tavolo-scultura nell’estate 2019. I committenti mi danno indicazioni per progettare tavoli da presentarsi come pezzi unici, lontani da un’estetica seriale e capaci di esaltare l’alto artigianato italiano di cui l’azienda è tra i rappresentanti più qualificati....

Ho frequentato il Corso Superiore di Disegno Industriale di Porta Romana negli anni 1964-’68. Conservo ancora i disegni realizzati per l’esame di Estetica con Giovanni Klaus Koenig, sul tema dello scooter. Ne traccio un ricordo, che inevitabilmente tocca l’argomento della didattica così come veniva affrontato......

Adriano Piazzesi, storico architetto di Arketipo fino dalla sua nascita e importante punto di riferimento per il design fiorentino, oltre che artista e amico, nel 1988 mi mette in contatto con Corrado e Sandro Ortino allora titolari dell’azienda. Tra noi nacque un immediato comune sentire......

Nell’agosto del 2003, mentre ero a San Vito Lo Capo in vacanza, fui raggiunto da una telefonata di Sergio Dei che mi invitava a contattarlo al mio rientro per avviare una collaborazione. DEMA in quegli anni godeva di un particolare prestigio in Italia e all’estero,......

Autunno 1961. Terminato l’ultimo anno dell’Istituto d’Arte di Volterra, le mie avventure artistiche si infittiscono e culminano nella partecipazione alla mostra-concorso per giovani artisti volterrani organizzata dalla locale Federazione Giovanile Comunista. Erano occasioni importanti che davano spazio a noi ragazzi. Mi sarebbe piaciuto che alle......

La mia collaborazione con La Falegnami Italia è cominciata quando, all’interno di un’iniziativa promossa dal Centro Sperimentale del Mobile di Poggibonsi, fui abbinato all’azienda di Castelfiorentino per la progettazione di arredi per la zona notte. Questa operazione vedeva come coordinatore Angelo Mangiarotti e, in commissione,......

La mia collaborazione con il marchio Borzalino è iniziata verso il 2008, quando fui chiamato dal titolare Galeazzo Fedi per disegnare una collezione di divani. Lo ricordo come uomo di grande spessore, che dalla tradizione toscana aveva ereditato una pregevole abilità artigianale e un notevole......

Nell’anno che sarà poi famoso per la caduta del muro, propongo ad Arketipo un progetto di divano al quale sto lavorando da tempo. L’idea è quella di tornare all’oggetto di memoria in un’azienda dall’impronta fortemente modernista. Era una sfida....

Su incarico del Centro Sperimentale del Mobile di Poggibonsi (SI), all’interno del progetto europeo ABITARE MEDITERRANEO sono entrato in contatto con l’azienda spagnola Cocine Pino di Pedro Pino Martinez, di Villafranca de Cordoba, per la quale ho elaborato il Progetto Festina lente. Continua a leggere…...

2001. Metalmobil (oggi Metalmobil et-al) mi affida l’incarico di progettare una serie di sedute e complementi per spazi di ristoro. Il materiale intorno al quale deve ruotare il progetto è l’alluminio per le parti strutturali e il polipropilene per sedute e schienali....

1975. INTERNOTREDICI (gruppo del quale faccio parte con Nilo Gioacchini e Gianni Ferrara) è incaricato dal Consorzio AMIATALEGNO di sviluppare una collezione di oggetti e piccoli complementi di arredo: si voleva svincolare il lavoro degli artigiani dalla subalternità del terzismo. Continua a leggere…...

Anni 1960-61. Sono studente all’Istituto d’Arte di Volterra: Mino Trafeli, Edmondo Savelli, Giannetto Salotti sono gli insegnanti di materie artistiche. Il disegno è la disciplina fondamentale. Si disegna dal vero e dalle opere del passato: la copia è il primo passo verso la libera espressione,......